The New & Avant-garde Music Store

Klaxon Gueule

Vincenzo Giorgio, Wonderous Stories, no. 17, April 1, 2010

Infininiment dopo cinque anni segna il ritorno del grande trio canadese (Michel F Côté, Bernard Falaise e Alexandre St-Onge) dopo i fasti del seminale Chicken. Côté & Co. abbandonano l’indifferenziato flusso sonoro dell’opera precedente a favore di strutture più riconoscibili dove l’elettronica continua a giocare un ruolo importante affiancandosi, però, ad una strumentazione più spiccatamente e “riconoscibilmente” acustica. Mi riferisco soprattutto alla componente fiatistica rappresentata da tre ospiti illustri: Gordon Allen e i già pluricitati Jean Derome e Philippe Lauzier. Barbe de seuil (nella sua inesorabile lentezza), Fibreux tate (frastagliata e sghemba in cui spicca l’acustica di Falaise) e la malmostosa Gruge mou le perle più abbaglianti.

By continuing browsing our site, you agree to the use of cookies, which allow audience analytics.