The New & Avant-garde Music Store

Altrisuoni

Piercarlo Poggio, Blow Up, no. 113, October 1, 2007

La chitarra elettrica di Hébert risuona con timbriche dalla notevole variabilità, tralasciando le ovvietà del rock. All’opposto della sezione ritmica, in cui basso e batteria pulsano costanti e usuali, privi di variazioni di rilievo. Hébert è doppiato da Marie-Soleil Bélanger al violino e all’ehru, strumento a due corde di origine cinese. L’autre suscita interesse per quel suo muoversi in modo pacato tra melodie un po’ ripetitive e sottigliezze malinconiche. Il suono del leader, chiaramente debitore delle culture musicali del West Africa, dell’India del Nord e mediorientali, non tenta inutili sintesi e si adatta a scorrere su un profilo volutamente basso. (7/10)

L’autre suscita interesse per quel suo muoversi in modo pacato tra melodie un po’ ripetitive e sottigliezze malinconiche.

By continuing browsing our site, you agree to the use of cookies, which allow audience analytics.